Guerra infinita #Israele #Palestina

I tamburi di guerra tornano a suonare in Israele e Gaza. Negli ultimi due giorni i militanti palestinesi hanno lanciato centinaia di razzi contro Israele che, a sua volta, ha effettuato centinaia di attacchi aerei contro obiettivi a Gaza legati ad Hamas, il movimento islamista che governa il territorio, e alla Jihad islamica palestinese, una fazione militante più piccola. La violenza è aumentata l’11 maggio. Le bombe israeliane hanno fatto crollare un condominio a Gaza (che presumibilmente ospitava un ufficio utilizzato da Hamas). Il sud di Israele e Tel Aviv, la capitale commerciale di Israele, sono stati colpiti da un nuovo bombardamento e un deposito di carburante ad Ashkelon è stato colpito. Finora almeno 43 palestinesi e sei israeliani sono stati uccisi e il bilancio delle vittime è destinato a salire.

È la battaglia  più intensa tra Israele e palestinesi dal 2014. L’America, l’Unione europea e altri paesi chiedono la fine dei combattimenti, ma entrambe le parti hanno minacciato ancora più violenza. Israele ha mobilitato truppe al confine con Gaza e ha detto ai residenti di rimanere nei rifugi antiaerei. Ha anche imposto lo stato di emergenza nella città mista di Lod a seguito delle rivolte degli arabi israeliani e dell’uccisione di un arabo da parte di un residente ebreo. L’inviato delle Nazioni Unite in Medio Oriente, Tor Wennesland, ha avvertito che i combattimenti “si stanno intensificando e si va verso una guerra su vasta scala”. (cit The economist).

Nessuno riesce a capire dove vogliono arrivare i due eterni contendenti…. E dopo oltre 70 anni di guerre, anche noi ci chiediamo come sia possibile che non si riesca a trovare una soluzione. Non è solo un problema di religione, o di fanatismo. E’ un problema di attaccamento alla terra, che si tramanda di generazione in generazione, terra, case, rocce, templi che vengono rivendicati dagli uni e dagli altri, alimentando un odio quasi centenario. Quando finirà?

Comments

  1. Santo Galeazzi says:

    La situazione è molto complessa. Se Hamas ha iniziato questa guerra vuol dire che sente forte. Ma sappiamo che militarmente Israele non è seconda a nessuno

    "Mi piace"

  2. Claudio says:

    Purtroppo,stanno calmi per un po.poi scatta un qualcosa……cosa fa scattare questa violenza.chi la organizza? Le armi ogni volta che cantano, si sa i gravi danni, le perdite,vite umane tolte per nulla.basta.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: