IL MIO INCONTRO RAVVICINATO CON ARAFAT

Era il 2 agosto 2001. Avevamo un appuntamento per un’ intervista esclusiva per il TG5 nel suo Hotel. Mi fanno aspettare 3 ore (sta facendo colazione, si sta preparando, è quasi pronto, sta al telefono…) poi mi dicono “non se ne fa più nulla, a LUI non va, arrivederci”. Io basita, delusa, incazzata. Nessuno mi fila più, non mi mandano via, così aspetto ancora, lui esce dalla stanza, io lo rincorro giù per le scale rivendicando l’intervista, la mia attesa, la sua maleducazione. Niente, mi sorrideva come si sorride a un insetto che si sta per schiacciare. Con un ghigno. Poi sulle scale dell’Hotel, negli ultimi metri prima della macchina che aveva già le portiere aperte, con le guardie del corpo che spintonavano tutti, finalmente risponde. Il sorriso piano piano svanisce, sputacchia un pò, il labbro gli trema, insomma … ho la mia intervista. E il mio incontro ravvicinato con Arafat.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...